Categorie
Cronaca

MSC OPERA PARTITA DA ATENE E DIRETTA VERSO CORFÙ

Rendiamo nota ai lettori la precisazione di AMSC

 

Ginevra, 4 marzo 2020 – Le autorità sanitarie austriache hanno oggi informato la Compagnia che un ospite di nazionalità austriaca, che era a bordo di MSC Opera nel Mediterraneo orientale dal 17 al 28 febbraio, è risultato positivo ieri (3 marzo) al test del Covid-19. Dopo lo sbarco a Genova, avvenuto il 28 febbraio, il passeggero è tornato direttamente in Austria.

MSC Opera questa mattina era giunta al porto del Pireo, in Grecia, dove sono state prontamente informate le autorità sanitarie greche su questo caso chiedendo indicazioni in merito alle loro linee guida previste. Come misura precauzionale, è stato chiesto a tutti gli ospiti di rimanere a bordo della nave in attesa delle indicazioni da parte delle autorità sanitarie greche.

Sono state condivise con le autorità sanitarie locali i registri medici completi a bordo della nave, nonché la scheda di viaggio dell’ex passeggero austriaco sbarcato il 28 febbraio.

Le autorità sanitarie greche hanno dato a MSC Opera l’autorizzazione a salpare dal Pireo intorno alle 13:00 per proseguire il suo viaggio verso Corfù (Grecia), il prossimo porto previsto dall’itinerario. Non sono state richieste ulteriori misure sanitarie e la nave è attualmente in navigazione come da programma.

Nessun passeggero né membro dell’equipaggio attualmente a bordo della nave ha segnalato sintomi simili a quelli influenzali.

La salute e la sicurezza dei nostri passeggeri e dell’equipaggio rimarranno sempre la priorità assoluta di MSC Crociere.

Categorie
EUROPA & MONDO

Effetto Coronavirus, nave da crociera MSC Opera con 2000 passeggeri isolata al largo della costa della Grecia

Effetto Coronavirus, nave da crociera MSC Opera con 2000 passeggeri isolata al largo della costa della Grecia dopo che a bordo è stato costatato finora un caso d’infezione dal virus

La nave da crociera MSC Opera posta in quarantena al largo della costa greca, dopo che a bordo è stato costatato un caso di infezione da coronavirus. A far scattare le misure di protezione è stato all’origine un passeggero, risultato sabato positivo al virus Covid-19, sbarcato in Italia.. Sono 2000 i passeggeri imbarcati, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”. La nave rimane in quarantena mentre naviga verso Corfù.